ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera: fuoriesce il doppio del petriolio che si pensava

Lettura in corso:

Marea nera: fuoriesce il doppio del petriolio che si pensava

Dimensioni di testo Aa Aa

Un disastro di proporzioni epiche: la perdita di petrolio nel Golfo del Messico è il doppio di quanto si pensava. La nuova stima, basata anche sull’impiego di telecamere ad alta risoluzione più potenti parlano adesso di un flusso giornaliero oscillante tra i 20 e i 40 mila barili di petrolio al giorno.
Un duro colpo per gli Stati americani che si affacciano sul Golfo che hanno presentato davanti al Congresso le loro richieste di aiuti.

Un sindaco della Louisiana dice con le lacrime agli occhi che ogni giorno una madre va a chiedergli denaro per dare da mangiare ai bambini. Ho dato qualche carta di credito, dice, sfamato qualche famiglia. Io stesso guadagno 513 dillari alla settimana e ho i miei figli da mantenere. Ma non lascero’ morire di fame i miei concittadini”.

Paradossalmente, i sindaci hanno firmato una petizione per chiedere al governo di sollevare la moratoria sull’estrazione di petrolio nel Golfo. L’economia di tutta la zona è completamente bloccata e non possono permettersi di perdere anche gli introiti del greggio. Ma con un costo ambientale come questo, la loro richiesta difficilmente verrà accolta.