ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa e Ue vicine a accordo su scambio dati bancari

Lettura in corso:

Usa e Ue vicine a accordo su scambio dati bancari

Dimensioni di testo Aa Aa

Bruxelles e Washington sono arrivate a una nuova bozza di accordo sulla condivisione dei dati bancari in indagini sul terrorismo.

A febbraio, il Parlamento europeo aveva bocciato un primo compromesso, giudicandolo carente sotto il profilo della tutela della privacy. Un ostacolo che la titolare degli interni considera ora superato.

“Le informazioni richieste dagli Stati Uniti dovranno riguardare un’inchiesta in corso. Deve trattarsi di una persona sospettata in un’indagine per terrorismo. Altrimenti non avranno accesso ai dati. Questo significa che le mie informazioni bancarie o le vostre non avranno per loro alcun interesse”.

Sarà l’Europol a supervisionare le richieste americane di accesso alle informazioni bancarie e quindi a valutarne la pertinenza ai fini delle indagini. E sarà ancora l’Europol a controllare che i dati vengano utilizzati correttamente. Gli Stati Uniti si impegnano alla reciprocità, cioè a fornire dati bancari agli inquirenti europei.