ULTIM'ORA

Un giorno ai mondiali: gran festa multicolore a Johannesburg

Lettura in corso:

Un giorno ai mondiali: gran festa multicolore a Johannesburg

Dimensioni di testo Aa Aa

Il giorno prima dei mondiali, a poche ore dal fischio d’inizio di Sudafrica-Messico, a Johannesburg è una festa: anzi, un carnevale. Suoni e colori si mischiano in un entusiasmo unico, che accomuna tutti.
Non si sa ancora come andrà il mondiale, forse qualcuno rovinerà la festa e la polizia sudafricana si esercita da tempo e sarà presente in forze, ma sin da ora si percepiscono le intenzioni: c‘è voglia di festa, e di sport.

“Si vede che l’ambiente è positivo, c‘è gente di tutte le nazionalità. L’Algeria non gioca qui a Johannesburg, e quindi qui non ci sono molti algerini. Però c‘è un’atmosfera straordinaria”

“Si sentono le vuvuzelas dappertutto, la gente con i propri colori, è fantastico”
“Bambini, tutti che ballano, che si divertono, gente che sorride, c‘è una grande atmosfera”
“È fantastico, da quando siamo qui abbiamo avuto solo cose positive, sono tutti amichevoli, è meraviglioso”

“Tutto questo scalda il cuore, perché è la prima volta che vediamo un mondiale. Grazie a Dio è in Africa. Scalda davvero il cuore”

“Non so perché insistano nel pensare che le vuvulezas debbano farci paura, le abbiamo inventate in Messico un bel po’ d’anni fa, è un suono che conosciamo bene e non ci farà effetto”

Piazza Nelson Mandela, a Johannesburg, è di tutti i colori oggi. Tutti i tifosi sono arrivati a Johannesburg. Sono confluiti nel centro città, e fanno festa. Cantano, ballano. Ci sono anche i messicani, ovviamente. E i sudafricani con le loro vuvuzelas… Abbiamo incrociato dei brasiliani, degli inglesi, anche un algerino. Qui tutti aspettano solo il fischio d’inizio di questi mondiali.