ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera. Audizione al Congresso

Lettura in corso:

Marea nera. Audizione al Congresso

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre pellicani, alligatori e altri ospiti dell’ecosistema costiero della Luisiana continuano a morire soffocati dal petrolio, la BP piange paventando la bancarotta e il suo amministratore delegato Tony Hayward dovrà andare a Washington, la settimana prossima, a spiegarsi al Congresso.

Sarà quasi certamente convocato anche alla Casa Bianca, dove Barack Obama lo aspetta per prenderlo a calci nel sedere come il Presidente degli Stati Uniti ha detto parlando alla stampa qualche giorno fa. Giù in Luisiana ce ne sono anche altri che vorrebbero fare altrettanto:

“Sono disgustata da questa situazione – dice un’abitante di Venice – Sono furiosa. Se ne sono occupati male fin dall’inizio. E continuano a gestire tutto male. Quelcuno deve assumersi la responsabilità di venire qui e dirigere i soccorsi. Non stanno facendo il loro lavoro”.

Ci sono i danni del petrolio e anche quelli imputabili agli agenti chimici usati per disperdere la chiazza. Secondo fonti governative almeno 70 volontari della protezione civile e pescatori che stanno partecipando all’operazione contenimento e ripulitura delle coste si sarebbero ammalati.