ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intercettazioni, oggi la fiducia. Opposizione in rivolta

Lettura in corso:

Intercettazioni, oggi la fiducia. Opposizione in rivolta

Dimensioni di testo Aa Aa

Intercettazioni: il governo pone la fiducia sul ddl, oggi il voto al Senato. La scelta dell’esecutivo scatena il putiferio. Antonio Di Pietro annuncia l’occupazione del Senato a tempo indeterminato per protesta “contro il dittatore Berlusconi”.

Il Presidente del Consiglio sostiene la linea giudicando essenziale accelerare i tempi su un testo in discussione da mesi. Ma anche all’interno della maggioranza ci sono dubbi. Umberto Bossi teme sia a rischio il dialogo sul federalismo. Piero Sansonetti de ‘Il Riformista’:

L’uso frequente del voto di fuducia riduce le funzioni del Parlamento. Negli ultimi 30 anni è praticamente sparito il potere del Parlamento e ci sono solo due poteri invece dei tre previsti da tutte le grandi costituzioni liberali: l’esecutivo e il giudiziario che lottano tra di loro. La scomparsa del Parlamento è dimostrata dall’uso della fiducia.

E’ la 34esima volta che il governo pone la fiducia. Secondo Berlusconi la cosiddetta legge-bavaglio è importante perché “la maggior parte degli italiani è stanca di non poter usare il telefono per paura di essere spiata”.