ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Paesi Bassi al voto, liberali favoriti

Lettura in corso:

Paesi Bassi al voto, liberali favoriti

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni legislative oggi nei Paesi Bassi. Alle urne con una previsione: i liberali potrebbero tornare al potere per la prima volta in Olanda da quasi un secolo a questa parte.

Ma quella che si profila è una battaglia piuttosto serrata con i laburisti che nei sondaggi restano a un’incollatura.

Il leader dei liberali Mark Rutte che molti hanno già definito “il Nick Clegg olandese” ma che ama distinguersi dai liberali britannici, promette la linea dura cotro la crisi, con una dieta a base di tagli alla spesa pubblica.

Defilato il Premier uscente Jan Peter Balkenende, leader dei cristiano democratici che stando alle inchieste demoscopiche, dopo 8 anni al potere, dovrebbero passare all’opposizione, terza forza del Paese con solo 24 seggi.

Il secondo gradino del podio elettorale sembra invece destinato ai laburisti di Job Cohen, già sindaco di Amsterdam, accusato da Rutte di gettar fumo negli occhi degli elettori con la promessa di mantenere il potere d’acquisto.

Indietreggia nei sondaggi rispetto alle amministrative di marzo, ma resta un possibile alleato della probabile coalizione di governo Geert Wilders, leader del Pvv, il partito xenofobo che promette guerra all’Islam. Wilders dovrebbe in ogni caso ottenere 18 seggi rispetto ai 9 attuali.