ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice asiatico a Istanbul: condanna del raid israeliano

Lettura in corso:

Vertice asiatico a Istanbul: condanna del raid israeliano

Dimensioni di testo Aa Aa

Condanna da parte di una ventina di Paesi di Medio Oriente e Asia al raid israeliano contro la “Freedom Flotilla”. In occasione del vertice sulla sicurezza regionale CICA ospitato a Istanbul i paesi partecipanti, con l’eccezione di Israele, hanno dichiarato il loro sostegno all’Onu per la creazione di una commissione internazionale indipendente che investighi sui fatti del 31 maggio.

“Per evitare il ripetersi di simili atti e salvaguardare il principio di responsabilità davanti alla giustizia e per poter condurre un’inchiesta convincente e trasparente, secondo la dichiarazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite – ha spiegato il presidente turco Abdullah Gül – tutti i membri, eccetto uno, sono favorevoli alla creazione di una commissione internazionale sotto il Segretariato Generale delle Nazioni Unite”.

Una condanna che, secondo il presidente turco, dimostra quanto Israele si sia isolato. E a cui ha aderito anche la Russia di Vladimir Putin. I paesi partecipanti al summit – sempre con l’esclusione di Israele, rappresentato dal suo ambasciatore in Turchia – hanno inoltre lanciato un appello per la fine dell’embargo sulla Striscia di Gaza.