ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guerra d'immagini sul blitz israeliano

Lettura in corso:

Guerra d'immagini sul blitz israeliano

Dimensioni di testo Aa Aa

Ecco le foto che dimostrano la violenza dei sedicenti pacifisti, dice Israele. Ecco le foto che dimostrano che ci siamo difesi ma non avevamo armi convenzionali, dicono i militanti filo-palestinesi. Ecco le ultime immagini pubblicate da attivisti turchi della spedizione bloccata dalle autorità dello Stato ebraico lunedì scorso.

Tel Aviv continua intanto a rifiutare un’inchiesta internazionale su quanto accaduto a bordo della Mavi Marmara. Indagine chiesta con decisione da Londra e Parigi.

“E’ fondamentale che ci sia un’inchiesta rapida, imparziale, credibile, trasparente” dice il ministro degli Esteri britannico William Hague. Un’indagine che dovrebbe essere come minimo condotta a livello internazionale”.

Il governo israeliano ha ribadito la propria posizione a conclusione di una riunione di gabinetto ieri sera: un’inchiesta interna condotta dalle autorità israeliane è del tutto sufficiente. E mentre emergono ulteriori dettaglia sul blitz – alcune delle 9 vittime hanno colpi d’arma da fuoco sparati alla testa a bruciapelo – la marina israeliana ha bloccato anche la nuova barca umanitaria diretta a Gaza. Sulla ‘Rachel Corrie’, dove tutto si è svolto senza incidenti, anche il premio Nobel Mairead Corrigan Maguire. Per tutte le persone a bordo, 19 in tutto, immediato l’ordine di espulsione.