ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrestati due americani pronti alla jihad

Lettura in corso:

Arrestati due americani pronti alla jihad

Dimensioni di testo Aa Aa

Si preparavano ad uccidere altri americani all’estero. E’ questa l’accusa per i due cittadini degli Stati Uniti arrestati all’aeroporto di New York. Stavano per partire per l’Egitto, per poi raggiungere la Somalia dove, sempre secondo l’accusa, si sarebbero uniti ad un gruppo di estremisti.

Mohamed Alessa, 20 anni, e Carlos Almonte, 24, sono stati arrestati a conclusione di un’indagine condotta da un agente dell’Fbi infiltrato che ha seguito i loro movimenti negli ultimi 4 anni.

“Dopo l’11 settembre non basta più perseguire gli atti di terrorismo dopo che sono stati compiuti” ha detto il governatore del New Jersey. “Dobbiamo prevenirli”.

I nuovi arresti arrivano a poco pià di un mese di distanza dall’arresto di Faisal Shahzad, sospettato di aver sistemato l’autobomba che, il 1 maggio scorso, ha riportato l’incubo degli attentati nel cuore di New York, a Times Square.