ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via Marte 500, isolamento nello spazio virtuale

Lettura in corso:

Al via Marte 500, isolamento nello spazio virtuale

Dimensioni di testo Aa Aa

520 giorni nello spazio. Nel piccolissimo spazio della navetta virtuale del centro ricerche biomediche di Mosca. E’ la missione Marte 500. Oggi si chiudono ermeticamente le porte del modulo per i 6 volontari che vivranno condizioni analoghe a quelle di un viaggio verso il pianeta rosso. Studiare implicazioni fisiche e psicofisiche scopo principale della missione.

“Molte persone apprezzano i cambiamenti di ambiente, circostanze, compagnia” spiega il Professor Mikhail Baryshev, psicoterapista. “Ma quando le interazioni avvengono con le stesse persone, nello stesso spazio, abitudini e atteggiamenti si mettono in evidenza molto in fretta. Abitudini che possono irritare”.

Un equipaggio internazionale: 3 cittadini russi, tra cui il capitano Alexeij Sitev. Un cinese. L’italiano Diego Urbina e il francese Romain Charles, selezionati 6.500 candidati europei.

“Non è una prigione” dice Charles. “E’ un programma, un esperimento. Sarà difficile, sono sicuro. Ma l’obiettivo è restare 520 giorni e ci riusciremo”.

L’Agenzia Spaziale Europea collabora al progetto. Rigido il calendario: 250 giorni di traversata verso Marte, 30 giorni di esplorazione del pianeta, 240 giorni per il rientro sulla terra. Per il viaggio vero invece non c‘è fretta: non si farà prima del 2035.