ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Avanti tutta coi rimpatri da Gaza. Liberati gli italiani

Lettura in corso:

Avanti tutta coi rimpatri da Gaza. Liberati gli italiani

Dimensioni di testo Aa Aa

Rispedire tutti a casa entro 48 ore. Israele accelera il rimpatrio degli attivisti, che erano a bordo della Freedom Flottilla.
“Era un convoglio umanitario – racconta uno di loro al confine con la Giordania, appena oltre l’Allenby Bridge -, ci trovavamo in alto mare, non in acque israeliane. Hanno sparato e ucciso delle persone, a bordo regnava il caos. Non siamo stati soccorsi, ci hanno ammanettati e maltrattati, senza neanche lasciarci andare al bagno. Non ci lasciavano fare nulla. E nel trasbordo verso Israele è stato anche peggio”.
In mattinata hanno lasciato il carcere di Beer Sheva anche i sei italiani, che si trovavano fra le 700 persone, a bordo del convoglio umanitario, attaccato in mare lunedì dai militari israeliani. In buone condizioni di salute, sono stati caricati in pullman con altri attivisti stranieri e condotti sotto scorta all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, per un trasferimento con scalo in Turchia.
Il mercantile irlandese Rachel Corrie continua intanto a far rotta su Gaza con il suo carico umanitario. Iniziativa che Israele si è già detto pronto a reprimere con un nuovo blitz.