ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia, Erdogan minaccia Israele: pericoloso essere nostri nemici

Lettura in corso:

Turchia, Erdogan minaccia Israele: pericoloso essere nostri nemici

Dimensioni di testo Aa Aa

Erdogan accusa Israele di aver compiuto un massacro. Appena rientrato dal Cile, dove si trovava in visita ufficiale, il primo ministro turco ha parlato davanti al gruppo parlamentare del suo partito, Giustizia e Sviluppo, condannando il blitz israeliano e auspicando una dura presa di posizione da parte della comunità internazionale.
 
“Mi addolora dover ammettere che quanto accaduto ieri è una macchia indelebile per la civiltà e per la cultura comune dell’umanità. E’ una vergogna per la storia dell’umanità. Massacrare civili innocenti e trattarli come terroristi è un’azione vile e vergognosa”.
 
Erdogan è arrivato a usare toni di minaccia nei confronti dello stato ebraico, che fanno temere per un ulteriore deteriorarsi dei rapporti tra i due paesi.
 
“Nessuno dovrebbe permettersi di mettere alla prova la pazienza della Turchia – ha detto il premier – Essere amici del nostro paese è molto importante, averci come nemici può essere molto pericoloso. Uno stato che si attiri l’odio del mondo intero non è in grado di garantire la sicurezza del suo popolo”.
 
Ad Ankara, un corteo di protesta si è formato davanti alla residenza dell’ambasciatore israeliano. Non sono mancati momenti di tensione tra manifestanti e polizia, tanto che gli agenti hanno dovuto effettuare alcuni fermi. La Turchia ha richiamato il proprio ambasciatore a tel Aviv.