ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La comunità internazionale condanna Israele

Lettura in corso:

La comunità internazionale condanna Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Un assalto con una decina di morti, Israele al centro di una grave crisi diplomatica. L’attacco contro la flottiglia di attivisti filo-palestinesi ha scatenato la dura condanna della comunità internazionale verso lo Stato ebraico, e messo un nuovo ostacolo nel processo di pace in Medio Oriente. Prima dell’alba la marina militare israeliana ha assaltato al largo di Gaza il convoglio della Freedom Flottilla.

A bordo delle 6 navi c’erano circa 700 persone, decise a portare 10.000 tonnellate di aiuti nella Striscia, oggetto di un blocco che dura da tre anni. Opposte le ricostruzioni. Israele sostiene che i militari sono stati attaccati, gli attivisti negano. La spedizione era salpata giovedì da Antalya, Turchia. Tutti i passeggeri avrebbero superato i controlli ai raggi X, sostengono le autorità portuali.

Israele afferma altro. Eli Marom, comandante della marina dice: “Durante l’operazione sulla nave Marmara c’erano circa 600 passeggeri a bordo. I soldati sono stati attaccati con armi, anche da fuoco, con una violenza inaudita che ha minacciato le loro vite. Per difendersi hanno dovuto usare armi per evitare di essere uccisi”.

Tra i feriti, una trentina, ci sono anche militari israeliani. Gli scontri si sono verificati su una delle sei navi, la Marmara, battente bandiera della Turchia, che ora denuncia: l’assalto è avvenuto in acque internazionali. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu si è detto dispiaciuto per la perdita di vite umane. La notizia lo ha raggiunto in Canada. Immediata la decisione di rientrare, e di annullare l’incontro in programma domani a Washington con il presidente Barack Obama.