ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Concluso a Rio de Janeiro il III Summit dell'Alleanza delle Civiltà

Lettura in corso:

Concluso a Rio de Janeiro il III Summit dell'Alleanza delle Civiltà

Dimensioni di testo Aa Aa

Il III summit dell’Alleanza delle civiltà, l’organismo internazionale nato in ambito Onu per favorire il dialogo tra popoli e culture diverse, si è concluso ieri a Rio de Janeiro.

Per la prima volta vi hanno partecipato anche gli Stati Uniti. Una presenza che ha provocato qualche tensione dopo le critiche formulate da Hillary Clinton all’apertura turco-brasiliana sul nucleare iraniano.

Accordo invece su un punto cruciale: il futuro soprattutto per i paesi in via di sviluppo è in mano alle nuove generazioni: “Stiamo investendo nella formazione – ha spiegato Wanjiru Karnau-Rutemberg promotrice del progetto – abbiamo individuato giovani donne che in Africa si sono distinte negli studi e nella ricerca. Le supporteremo perchè facciano parte delle classi dirigenti del futuro”

I conflitti militari, le distanze culturali si sono accentuate dopo l’11 settembre 2001. Ora occorre rilanciare il dialogo. La situazione di alcuni paesi colpiti da tragedie immani come Haiti è stata al centro di un interessante dibattito.

“Haiti è un paese diviso tra culture diverse che non sono riuscite ad amalgamarsi – ha spiegato il premier Jean Max Bellerive – cultura africana e cultura europea non sono riuscite a creare sinergie e a connettersi con quella forma di civiltà che è la civiltà ibero-americana”.

Dal Sudamerica dove il Brasile si conferma potenza regionale sempre piu determinante al Medio Oriente e al mondo arabo.

Il prossimo appuntamento dell’Alleanza si terrà nel 2011 in Qatar.