ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Cina "apre" a Seul. La Corea del Nord rischia di perdere un alleato storico

Lettura in corso:

La Cina "apre" a Seul. La Corea del Nord rischia di perdere un alleato storico

Dimensioni di testo Aa Aa

Un vertice a 3 con Cina e Giappone. Il governo sudcoreano lancia un’offensiva diplomatica per isolare il vicino del nord dopo le minacce di guerra totale partite da Pyongyang che teme il varo di nuove sanzioni da parte del Consiglio di sicurezza Onu.
Yukio Hatoyama, il premier giapponese, si è raccolto davanti al mausoleo delle vittime dell’attacco alla corvetta Chenoan che Seul ritiene sia stato lanciato da un sommergibile nordcoreano.
Il Giappone ha annunciato l’inasprimento delle sanzioni contro la Corea del Nord mentre i cinesi, storici alleati del regime di Kim Jon Il, aspettano le conclusioni dell’inchiesta internazionale che dovrà accertare le circostanze dell’attacco del 26 marzo scorso in cui hanno perso la vita 46 marinai sudcoreani.
L’unica potenza ancora strenuamente schierata con il regime norcoreano è la Russia. Ieri i due paesi hanno avuto consultazioni ad alto livello in cui la situazione è stata giudicata “esplosiva”