ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: più vicina l'ammissione dei gay nell'esercito

Lettura in corso:

USA: più vicina l'ammissione dei gay nell'esercito

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti fanno un passo avanti verso l’abrogazione del divieto per gay e lesbiche di entrare nell’esercito. La Camera dei Rappresentanti ha approvato con 234 voti a favore (194 quelli contrari) un emendamento per mettere fine all’era della politica del ‘non chiedere e non dire’ che permette agli omosessuali si servire il Paese purché il loro orientamento sessuale resti ben celato, pena l’espulsione dalle forze armate.

“Quando sono stato a Baghdad – dice il veterano e responsabile dell’emendamento Patrick Murphy – alla mia squadra non importava se i commilitoni erano gay o meno, ci importava se potevano sparare con i fucili d’assalto o guidare un convoglio attraverso un’imboscata, se potevano fare il loro lavoro in modo che l’intera unità potesse tornare a casa sana e salva. Con i nostri militari che stanno combattendo due guerre, perché dovremmo dire a più di 13500 americani abili che il loro servizio non occorre’.

Il voto della Camera è stato accolto con favore dal presidente Obama. La cancellazione della legge è comunque ancora lontana. Anche se il Congresso darà la propria approvazione definitiva all’emendamento, occorrerà comunque anche il via libera del Pentagono.