ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Pakistan: moschee di Lahore nel mirino dei Taleban


Pakistan

Pakistan: moschee di Lahore nel mirino dei Taleban

Almeno 80 morti e un centinaio di feriti.
È il bilancio ancora provvisorio del duplice attentato avvenuto contro due moschee della periferia residenziale di Lahore, in Pakistan.

Un commando armato, composto da 5 persone con addosso giubbetti carichi di esplosivo, ha preso d’assalto gli edifici religiosi poco dopo la preghiera del venerdì sparando all’impazzata, lanciando granate e prendendo in ostaggio circa duemila
fedeli.

Per liberali è intervenuto l’esercito e gli scontri sono durati all’incirca due ore. Arrestato uno dei membri del commando appartenente al gruppo terrorista Tehrik-i-Taliban Pakistan che ha
rivendicato l’attacco.

Lahore, capoluogo del Punjab, è una metropoli di otto milioni di abitanti situata a circa 250 km a sud-est della capitale.
Le due moschee nel mirino dei taleban fanno capo alla setta Ahmadi, fondata alla fine del 19esimo secolo, in conflitto con l’Islam sunnita,
che il governo di Islamabad non considera musulmana.

Soltanto nel 2009 il Pakistan è stato colpito da nove attacchi terroristici. Più di duecento le vittime.
Un migliaio i feriti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Elezioni politiche in Repubblica Ceca