ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera, ora Obama spinge per le rinnovabili

Lettura in corso:

Marea nera, ora Obama spinge per le rinnovabili

Dimensioni di testo Aa Aa

Il disastro ambientale nel Golfo del Messico: memento dell’urgenza d’investire nelle energie rinnovabili. Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama in visita in California in un’azienda per la produzione di pannelli solari, ha parlato delle energie alternative come della strada obbligata da imboccare sin d’ora. Dopo aver incassato la vittoria della riforma sanitaria e dopo i progressi per la regolazione dei mercati finanziari, una legge su clima e rinnovabili è il terzo grande obiettivo cui punta il Presidente.

“La dipendenza dal petrolio estero mette a rischio la nostra sicurezza e la nostra economia. I cambiamenti climatici sono una minaccia per le nostre vite. Già ora ne vediamo le conseguenze. E la fuga di greggio nel Golfo non fa che ricordarci la necessità di fonti energetiche alternative”.

L’amministrazione Obama è sotto pressione per la gestione della crisi ma paradossalmente l’incidente non gioca a favore dell’adozione di una legge sulle rinnovabili. Un testo sugli impianti off shore poteva fungere da merce di scambio coi Repubblicani. Ma ora autorizzare nuove trivellazioni in mare aperto non sarà così facile.