ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Due secoli di progresso". L'Argentina celebra l'indipendenza

Lettura in corso:

"Due secoli di progresso". L'Argentina celebra l'indipendenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Al culmine con l’intervento del presidente Cristina Fernandez de Kirchner i festeggiamenti per i 200 anni dell’indipendenza argentina. Ottimismo e unità, le parole chiave, con cui ha mirato a sgombrare il campo da polemiche e nostalgia, per gli ormai lontani fasti di inizio Novecento.

“In questi 200 anni che l’Argentina si accinge a celebrare – il suo messaggio – abbiamo fatto molti progressi e stiamo meglio di 100 anni fa. Molto meglio di 100 anni fa”.

In tribuna d’onore insieme al venezuelano Hugo Chavez un parterre di altri sei presidenti sudamericani, la festa si è poi spostata per le vie della città: centinaia gli spettacoli che hanno celebrato tappe e progressi, da quel 25 maggio 1810, che marcò il via all’emancipazione dal dominio spagnolo.

Ovunque, fuochi d’artificio e roghi simbolici che hanno illuminato Buenos Aires e richiamato in strada decine di migliaia di argentini.