ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Commissione: Taglio al 30 % della Co2. Coro di "no"

Lettura in corso:

Commissione: Taglio al 30 % della Co2. Coro di "no"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il taglio del 30 percento della Co2 entro il 2020 per gli industriali è impraticabile. La proposta della Commissione europea di aumentare di dieci punti percentuali il comune obiettivo di riduzione delle emissioni ha suscitato reazioni poco entusiastiche se non netti rifiuti anche tra i 27.
Secondo il Commissario al Clima Connie Edegaard perdere questa occasione significa farsi sorpassare da Cina e Stati Uniti.

“Non potete immaginare come le cose si stiano muovendo – ha dichiarato- mentre noi parliamo edifici, ferrovie, telefonini si sviluppano ad una velocità incredibile e questo vale anche per la tecnologia verde. Pechino ha capito che è il businness del 21esimo secolo e questo vale anche per paesi come Corea e Brasile”.

Secco il no di Francia e Germania. L’obiettivo è troppo ambizioso in tempi di crisi economica. Questo obiettivo costerà 11 miliardi di euro in più all’economia europea, per un totale di 81 miliardi di euro.

“Saranno i politici europei, gli Stati membri e il Consiglio a decidere su un aumento al 30 percento” – ha aggiunto il Commissario.

Incrementare il taglio delle emissioni secondo la Commisione è necessario se si vuole mantenere gli impegni presi per una riduzione del 50 percento entro il 2050.