ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si aggrava il bilancio dei morti in Giamaica

Lettura in corso:

Si aggrava il bilancio dei morti in Giamaica

Dimensioni di testo Aa Aa

Si aggrava la situazione in Giamaica, il numero dei morti sale, ma di “Coke” nessuna traccia. Sono ormai più di trenta le persone rimaste uccise negli scontri tra narcotrafficanti e forze di sicurezza. Da più di tre giorni le strade di alcuni quartieri di Kingston sono insanguinate dalla guerriglia scatenata dalla caccia a Christopher “Dudus” Coke. Il signore della droga e delle armi vanta contatti con politici e uomini d’affari dell’isola e sul sostegno di tanti abitanti di quartieri violenti della capitale. Gli Stati Uniti ne avevano già chiesto l’estradizione lo scorso anno. Kingston aveva rifiutato.

Domenica il premier Bruce Golding ha decretato lo stato d’emergenza. L’aeroporto è bloccato, una città di quasi 3 milioni di abitanti paralizzata. Ora la situazione sembra fuori controllo e rischia di intaccare pesantemente l’immagine di una delle mete turistiche più popolari dei Caraibi.