ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marea nera: domani la BP tenta il tappo di cemento

Lettura in corso:

Marea nera: domani la BP tenta il tappo di cemento

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre la marea nera causata dalla BP nel golfo del Messico si avvia ad essere la peggiore catastrofe ambientale mai avvenuta a causa del petrolio, la British Petroleum fa pubblica ammenda. A quasi un mese dall’affondamento della piattaforma Deep horizon il direttore generale della compagnia Tony Hayward è andato a constatare i danni a Port-Fourchon, sulla costa della Luisiana:

“È chiaro che in questo punto non siamo riusciti a difendere la costa. Sono assolutamente dispiaciuto. Quello che vi posso dire è che resteremo al vostro fianco a lungo. Toglieremo ogni goccia di petrolio dalle vostre spiagge”.

L’ultima speranza è un tappo di cemento che gli esperti della BP dovrebbero far scendere domani a 1600 metri di profondità per otturare la falla. Molto critico nei confronti dell’azione della compagnia, il governo degli Stati Uniti ha posto un altolà all’uso dei solventi che disperdono il petrolio alla superficie del mare, ma possono creare un ulteriore danno all’ecosistema.