ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bp prepara a nuovo tentativo per bloccare greggio

Lettura in corso:

Bp prepara a nuovo tentativo per bloccare greggio

Dimensioni di testo Aa Aa

La marea nera nel Golfo del Messico ha causato un disastro per la fauna ittica di Alabama, Louisiana, Mississippi. Alla luce del perdurare della crisi del pozzo della British Petroleum, il governo degli Stati Uniti annuncia misure ancora più dure contro il gigante petrolifero.

Il greggio continua a sgorgare dai fondali. Intanto i vertici della compagnia annunciano per mercoledì l’ennesimo tentativo di bloccare il pozzo impiegando una tecnica detta ‘top kill’: un robot dovrebbe chiudere definitivamente la falla posizionando un tappo di cemento e fango. Esplicite le parole del Segretario all’Interno Ken Salazar:

“Per la legge il responsabile è la Bp. Bp ha il compito di fermare il greggio e di pagare la totalità dei danni, senza limiti. Sono loro i responsabili. Gli staremo col fiato sul collo finchè non avranno risolto il problema”.

Secondo diversi scienziati l’incidente del 20 aprile scorso alla piattaforma Deepwater Horizon ha già disperso nelle acque del Golfo del Messico più greggio di quello perso nel disastro della Exxon Valdez: 42 milioni di litri. Greenpeace ha usato il petrolio che galleggia al largo della Louisiana per denunciare i rischi dei pozzi off shore. “Il prossimo sarà l’Artico” hanno scritto i militanti su una nave per le trivellazioni.