ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Washington, schiaffo alla Bp

Lettura in corso:

Washington, schiaffo alla Bp

Dimensioni di testo Aa Aa

Washington non crede più alle promesse della British Petroleum. A 33 giorni dall’ affondamento della piattaforma al largo del Golfo del Messico il greggio continua a fluire in mare. La serie di tentativi falliti per arginarlo dimostra l’inadeguatezza della compagnia ed in assenza di una soluzione immediata sarà il governo Usa a scendere in campo. Parola del ministro dell’Interno Ken Salazar.

“Non ci sono dubbi sul fatto che la Bp stia facendo di tutto per risolvere il problema che sta minacciando la sua stessa esistenza ha detto- ma se mi si chiede se credo che sappiano veramente cosa stiano facendo, la risposta è no”.

In assenza di una soluzione cresce la responsabilità di Bp che si ritroverà a dover rimborsare milioni di dollari. La portata del disastro si allarga di ora in ora. Ogni giorno fuoriescono 800 mila litri di petrolio compromettendo economia e ambiente del Golfo.