ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Seul punta a isolamento completo di Pyongyang

Lettura in corso:

Seul punta a isolamento completo di Pyongyang

Dimensioni di testo Aa Aa

Seul promette di farla pagare a Pyongyang, e la retorica, nel Mar Giallo, è sempre più quella della guerra. Gli analisti escludono però un conflitto imminente, se non ci saranno rappresaglie da parte della Corea del Sud. Che, per ora, si limita ad annunciare una campagna diplomatica a tutto campo per punire il regime comunista di Kim Jong-il, ma anche misure volte all’isolamento, come ha spiegato il presidente Lee Myung-bak. “Da ora – ha detto -, nessuna imbarcazione nordcoreana potrà attraversare le nostre acque territoriali, tutti gli scambi commerciali saranno sospesi”.

La scorsa settimana la Corea del Sud ha presentato prove considerate schiaccianti della responsabilità della Corea del Nord nell’affondamento della corvetta Cheonan, 46 marinai morti. Un atto, secondo Seul, volto a distruggere la pace non solo nella penisola, ma in tutta l’Asia meridionale. Di certo, lo scontro più grave dalla Guerra di Corea del 1950-1953.

Il governo sudcoreano chiederà sanzioni all’Onu. Intanto annuncia esercitazioni militari in funzione anti-sommergibile, per soffocare qualsiasi velleità del nemico. Dalla sua, ha il sostegno degli Stati Uniti, che nella penisola hanno 28.000 militari. Il Presidente Barack Obama ha ordinato alle forze armate di coordinarsi con la Corea del Sud per garantire la sicurezza ed evitare future aggressioni.