ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giamaica: stato di emergenza, gang spacciatori mettono a ferro e fuoco la capitale

Lettura in corso:

Giamaica: stato di emergenza, gang spacciatori mettono a ferro e fuoco la capitale

Dimensioni di testo Aa Aa

Stato di emergenza per un mese in Giamaica. Lo ha dichiarato il governo, dopo gli scontri fra polizia e gang armate che stanno cercando di impedire l’arresto e l’estradizione negli Stati Uniti del potente narcotrafficante Christopher “Dudus” Coke.

Gli affiliati delle gang di spacciatori hanno eretto barricate e ammassato armi nelle strade della capitale Kingston e nella vicina Saint Andrew. Presi d’assalto tre commissariati: uno è stato incendiato. Nei combattimenti sono rimasti feriti un poliziotto e un civile.

I disordini sono cominciati martedì, quando sono scesi in strada, con cartelli e slogan, migliaia di sostenitori di Coke, accusato di essere a capo della più importante banda dell’isola dedita al traffico internazionale di stupefacenti, che negli Stati Uniti controlla il mercato della marijuana e del crack.