ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Inter, l'ultima notte da Mou

Lettura in corso:

Inter, l'ultima notte da Mou

Dimensioni di testo Aa Aa

La notte del trionfo è anche quella del commiato. L’ Inter del Bernabeu potrebbe essere già un ricordo vista l’intezione di José Mourinho di lasciare la panchina nerazzura. Diego Milito, l’eroe della finalissima così parla del guru di Setubal in rotta per Madrid: “Ho solo parole di gratitudine. Se le merita tutte. Perché è un ottimo allenatore che ha lavorato duramente e ha dato identità alla squadra”.

Tre “tituli” in un anno. Sono l’ingresso nella storia che il Mou aveva definito come il primo obiettivo della sua panchina. Traguardo raggiunto ed è tempo di migrare: “Sono molto molto orgoglioso dell’Inter – dice- e se diventerò allenatore del Real Madrid è perché è una squadra enorme”.

Nel duello tra panchine è stato il portoghese ad avere la meglio su Louis van Gaal. Che spiega così la sconfitta dei bavaresi: “Non eravamo affatto in forma. E poi si sa che attaccare come abbiamo fatto noi è più difficile che difendere”