ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

India: trovate le scatole nere del Boeing 737

Lettura in corso:

India: trovate le scatole nere del Boeing 737

Dimensioni di testo Aa Aa

L’inchiesta sulle cause del disastro aereo di Mangalore ora può avvalersi di elementi concreti: sono state trovate le scatole nere, che registrano i dati di volo e le comunicazioni tra pilota e torre di controllo.

Gli inquirenti sperano molto in questi dati, che devono ancora essere decriptati, per capire cosa sia successo al Boeing 737: per ora si sa solo che il pilota ha perso il controllo del velivolo subito dopo aver toccato la pista, e che 158 passeggeri sono morti. Il direttore esecutivo di Air India ha escluso che il pilota potesse essere stanco o inesperto. Aveva effettuato atterraggi su quella pista almeno una ventina di volte, aveva una lunga esperienza ed aveva riposato, così come il co-pilota, per tre giorni e mezzo, prima del volo fatale.

Oltre cento delle vittime sono state identificate, e i corpi restituiti alle famiglie.
I parenti delle vittime ancora non riconosciute continuano ad affluire al centro per le identificazioni, ma dovranno attendere gli esami del DNA. Air India ha intanto stabilito i risarcimenti, fino a circa 17.000 euro per ogni adulto morto, 3.500 per i feriti.