ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Furto Parigi, allarme museo guasto da mesi

Lettura in corso:

Furto Parigi, allarme museo guasto da mesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sistema d’allarme del Museo d’Arte Moderna di Parigi da cui sono state rubate tele di maestri come Picasso e Modigliani era parzialmente guasto sin da fine marzo. Lo comunica il comune di Parigi.

Mano a mano che emergono i dettagli del colpo da 100 milioni di euro messo a punto mercoledì notte monta la polemica sulla relativa vulnerabilità del sistema museale francese, uno dei più ricchi al mondo.

Picasso, Braque, Matisse, Modigliani, Léger: quale sarà ora il destino dei 5 quadri d’autore?

“Le tele sono assicurate” spiega Jean-Marie Baron, critico d’arte. “Dunque i ladri potrebbero mettersi in contatto con le assicurazioni e dire se rivolete i quadri ci date almeno la metà del loro valore e facciamo l’accordo”.

Metà del valore: in questo caso 45/50 milioni di euro. Di chè sopravvivere per i Lupin di turno, sequestratori di opere d’arte per ricattare le assicurazioni. Ma altre ipotesi circolano su come i criminali possano sbarazzarsi di merce tanto bollente: il furto su commissione è ovviamente tenuto in considerazione dagli inquirenti. I Paesi del Golfo Persico sarebbero in tal caso mete privilegiate. Ancora, il riciclaggio di danaro sporco. Infine, in caso i ladri non trovino migliori soluzioni, le opere potrebbero finire distrutte.