ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi Ue: non soffocare la crescita

Lettura in corso:

Crisi Ue: non soffocare la crescita

Dimensioni di testo Aa Aa

Il patto di stabilità è anche patto di crescita.

Una crescita che l’Unione stima pari all’1% per il 2010.

I paesi più industrializzati, come Francia e Germania hanno più chance di cavarsela e di cavalcare la ripresa, rispetto a quelli del sud, stando a Pierre Defraigne, economista e direttore esecutivo della Fondazione Madariaga.

“La posizione di questi Paesi nel mercato internazionale del lavoro era pittosto debole, e la rimonta delle potenze asiatiche li ha privati del margine di vantaggio.
La cosa da fare è arricchire e diversificare le proprie economie attraverso forti investimenti, nella formazione, nella ricerca, per migliorare la gestione governativa e amministrativa”.

I paesi della zona euro prendono in mano le redini della situazione, ma per un vero successo ci vogliono anche degli altri ingredienti:

“Un vero compromesso all’interno della zona euro implica uno sdebitamento per tappe, in maniera ordinata con più solidarietà e molta disciplina”.