ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Furto al Museo d'arte moderna di Parigi, nel bottino un Picasso e un Modigliani

Lettura in corso:

Furto al Museo d'arte moderna di Parigi, nel bottino un Picasso e un Modigliani

Dimensioni di testo Aa Aa

Arsenio Lupin colpisce a Parigi. Cinque tele di grandi pittori del ’900, tra cui un Matisse e un Picasso, sono state rubate dal Museo d’Arte Moderna: i ladri si sono introdotti nell’edificio attraverso una finestra, beffando i custodi che non si sono accorti di nulla. Il valore dei quadri sottratti ammonta a 100 milioni di euro, e non a 500 come avevano inizialmente reso noto le autorità francesi.

Il vice-sindaco di Parigi, Christophe Girard:

“Ci sono delle ronde, c‘è un sistema di sicurezza, il museo è sorvegliato in permanenza da almeno tre persone. E bisogna riconoscere che il sistema è stato aggirato perché le tre persone che erano di guardia non hanno visto niente”.

I quadri sottratti portano le firme di Pablo Picasso, Henry Matisse, Georges Braque, Amedeo Modigliani e Fernand Leger. Opere tanto famose da essere difficilmente smerciabili, anche su un mercato parallelo.

Ne è convinta la procura di Parigi, che concentra i sospetti su collezionisti senza scrupoli, disposti a tutto pur di accaparrarsi opere uniche al mondo.