ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Principe delle Asturie. Gli archeologi del sito di Xian in Cina premiati per le scienze sociali

Lettura in corso:

Principe delle Asturie. Gli archeologi del sito di Xian in Cina premiati per le scienze sociali

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ la ricerca archeologica ad essere insignita quest’anno del Premio Principe delle Asturie per le Scienze sociali. Il riconoscimento è stato assegnato dalla giuria riunita a Oviedo in Spagna all’equipe che conduce gli scavi nel sito dei guerrieri e dei cavalli di terracotta di Xian, nella Cina nordoccidentale, un complesso funerario scoperto nel 1974 da contadini locali.

Fu costruito in onore del primo imperatore cinese Qin Shi Huang, vissuto tra il 259 e il 210 avanti Cristo. Comprende un mausoleo, circa 5.000 fosse e oltre 8000 statue che rappresentano i soldati dell’imperatore. Due anni fa alcuni reperti furono esposti al British Museum di Londra.

La settimana scorsa l’equipe di archeologi guidata dal cinese Xu Wiihong ha scoperto altre 114 statue di guerrieri con capelli neri e facce dipinte di diversi colori. Secondo la giuria i ricercatori “hanno fatto conoscere al mondo l’importanza culturale della Cina”.

Il premio, 50mila euro e una riproduzione di una statua di Juan Mirò, sarà consegnato ad ottobre dal principe Filippo di Borbone a Oviedo. Il Premio Principe delle Asturie viene assegnato a coloro che hanno contribuito a promuovere i valori scientifici e culturali ed è composto da otto categorie.