ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare iraniano: l'Onu verso nuove sanzioni

Lettura in corso:

Nucleare iraniano: l'Onu verso nuove sanzioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Più stretta vigilanza sulle banche, rafforzamento dell’embargo militare e intensificazione dei controlli sui cargo mercantili. Nel braccio di ferro sul nucleare iraniano, il Consiglio di Sicurezza dell’Onu è pronto a imporre nuove sanzioni a Teheran: una bozza di risoluzione fortemente voluta da Londra, Parigi e Berlino, che grazie alla mediazione di Washington incassa il via libera anche di Pechino e Mosca.

“La bozza – spiega Susan Rice, ambasciatrice statunitense presso le Nazioni Unite – parte da sanzioni già esistenti, ma mira a renderle più efficaci”.
Costringere l’Iran alle trattative, il dichiarato scopo del testo presentato dai 5+1. Un’iniziativa, recepita però con fastidio soprattutto dal Brasile. “Non prendiamo parte a queste discussioni – il commento dell’ambasciatrice Maria Luiza Ribeiro – perché confidiamo in altre prospettive. Considero molto importante l’accordo che abbiamo siglato”.

Vero e proprio “schiaffo” all’intesa raggiunta appena lunedì fra Teheran-Ankara e Brasilia per l’arricchimento all’estero dell’uranio iraniano, la nuova bozza di risoluzione potrebbe essere sottoposta al voto del Consiglio di Sicurezza già all’inizio di giugno.