ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Borse in calo dopo le decisioni tedesche, euro ai minimi

Lettura in corso:

Borse in calo dopo le decisioni tedesche, euro ai minimi

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutte le borse europee sono in forte calo, dopo le decisioni unilaterali annunciate dal governo tedesco: in particolare, il divieto di vendere allo scoperto, cioè della cessione di azioni di cui non si è ancora in possesso, e la tassazione delle rendite finanziarie, la cosiddetta “Tobin Tax”, sulla quale l’esecutivo tedesco ha trovato un accordo ieri sera.

Angela Merkel ha spiegato in Parlamento il senso di queste decisioni, chiedendo il consenso dei deputati per il mega-prestito alla Grecia: “Si tratta della sopravvivenza e del successo della stessa idea di Europa – ha detto il cancelliere tedesco -: se non funziona l’euro, non funziona l’Europa. Dobbiamo eliminare questo rischio: se faremo così, l’euro e l’Europa saranno più forti che mai”

Tra i titoli che cedono maggiormente oggi in Borsa ci sono i bancari, con perdite medie tra il 5 e il 6% a metà giornata. Non è tanto la mossa anti-speculativa a preoccupare – dicono in Borsa – quanto il fatto che sia unilaterale. La Commissione europea auspica che il divieto delle vendite allo scoperto sia adottato anche negli altri Paesi.