ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran. Reazioni tiepide all'accordo sul nucleare 

Lettura in corso:

Iran. Reazioni tiepide all'accordo sul nucleare 

Dimensioni di testo Aa Aa

Iran, Turchia e Brasile hanno firmato un accordo sullo scambio di combustibile nucleare. Per superare le diffidenze di Teheran, l’intesa prevede una triangolazione con Ankara per la consegna dell’uranio altamente arricchito. I protagonisti parlano di  passo avanti sostanziale, tanto che, secondo il governo turco, ormai l’inasprimento delle sanzioni contro la Repubblica islamica sarebbe inutile, ma intanto le prime reazioni internazionali sono tiepide.

Anche quella dell’Unione Europea: “La più grande preoccupazione non è la fornitura di combustibile per il reattore di ricerca medica di Teheran, ma il programma atomico iraniano nel suo insieme – dice Van Rompuy - L’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica ha fatto ragionevoli proposte per assicurare le forniture ma l’Iran non ha risposto positivamente. E noi abbiamo sentito parlare delle nuove proposte, ma non le abbiamo ancora viste”.
 
Da parte israeliana poi è il gelo completo. Il governo israeliano accusa Teheran di manipolare i suoi interlocutori. Le autorità iraniane negano di volersi dotare della bomba atomica, asserzioni di cui la comunità internazionale ha però sempre diffidato.