ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran, Brasile, Turchia: accordo sull'uranio

Lettura in corso:

Iran, Brasile, Turchia: accordo sull'uranio

Dimensioni di testo Aa Aa

Iran, Turchia e Brasile hanno firmato un accordo sullo scambio di combustibile nucleare. L’intesa potrebbe disinnescare una delle crisi diplomatiche più gravi degli ultimi anni.

Teheran accetta di trasferire 1.200 kg di uranio debolmente arricchito in Turchia. Entro un anno, al massimo, Ankara riceverebbe combustibile nucleare altamente arricchito che verrebbe ritrasferito nella Repubblica islamica per far funzionare i suoi reattori civili.

La triangolazione risolve gli ostacoli che, l’anno scorso, avevano bloccato l’ultimo negoziato. L’Iran aveva accettato di far arricchire il proprio uranio all’estero ma esigeva uno scambio immediato sul proprio territorio, cosa che gli era stata rifiutata. Da qui la proposta di passare da un paese terzo, la Turchia, che gode della fiducia dell’Iran.

Ora, secondo Ankara, non c‘è più ragione di nuove sanzioni, mentre per il Brasile, l’accordo mostra che c‘è sempre tempo per l’iniziativa diplomatica. Israele non è d’accordo e accusa Teheran di manipolazione.