ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bangkok, alberghi sgomberati dai turisti

Lettura in corso:

Bangkok, alberghi sgomberati dai turisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Cinquemila camicie rosse restano asserragliate nell’accampamento fortificato del centro di Bangkok, dopo la scadenza dell’ultimatum imposto dal governo. Respinta la proposta di una mediazione dell’Onu avanzata dei manifestanti, l’esecutivo tratterà solo se terminerà la violenza. “Noi continueremo a stare qui – dice il leader della protesta Weng Tojirakarn -. Chiediamo a tutti di non avere paura. Restate fermi, non reagite agli attacchi. Se vogliono ucciderci, lasciateli fare”.

Le violenze sono continuate per tutta la notte e al mattino. Il bilancio ufficiale è di 37 morti da giovedì scorso, 66 morti dall’inizio della protesta 2 mesi fa. Le scuole sono chiuse per una festa nazionale che durerà fino a domani. I principali alberghi sono stati evacuati per proteggere i turisti, dopo che un ordigno aveva colpito il Dusit Thani, uno degli hotel storici della capitale. Tutto sembra pronto per l’attacco finale.