ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il vulcano islandese torna a turbare il traffico aereo

Lettura in corso:

Il vulcano islandese torna a turbare il traffico aereo

Dimensioni di testo Aa Aa

I cieli nel nord della Gran Bretagna restano chiusi oggi dalle 14 alle 20, ora dell’Europa centrale, a causa della nube di cenere che ha ricominciato la sua espansione.
 
Gli aeroporti di Londra dovrebbero rimanere aperti, mentre lo scalo di Belfast, chiuso già da questa mattina rimarrà deserto.
 
“La nube di cenere - dice lo scienziato David Rothery - sta di nuovo causando problemi, perché l’attività del vulcano si è intensificata. Non è intensa come quanto è iniziata l’eruzione, ma durante la giornata di ieri la cenere è schizzata in cielo per chilometri, forse anche 6, ed è stata trascinata dai venti verso la Scozia”. 
 
A metà aprile, le ceneri del vulcano provenienti dall’Islanda hanno causato un vero e proprio corto circuito nei cieli d’Europa. Le compagnie aeree sono state costrette a cancellare circa 100 mila voli con milioni di passeggeri bloccati negli aeroporti.