ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: protesta dei minatori, lutto per le vittime

Lettura in corso:

Russia: protesta dei minatori, lutto per le vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la tragedia, la protesta. Violenta, e repressa duramente dalla polizia. A Mezhdurechensk, nella regione di Kemerovo, principale bacino minerario russo, sono scesi in piazza – anzi sui binari – i minatori, accompagnati dalle famiglie.

Una settimana fa, due esplosioni in una miniera di carbone avevano causato la morte di 66 persone, e 24 risultano ufficialmente disperse. Ma le ricerche sono sospese.

I manifestanti hanno chiesto più sicurezza, e stipendi adeguati. La polizia ha chiesto loro di sgomberare i binari. 38 persone sono state arrestate.

Le istituzioni regionali nel frattempo proclamavano la giornata di lutto, centinaia di persone accendevano candele in memoria dei minatori.

Dopo una prima esplosione l’8 maggio, una seconda si era verificata il giorno dopo, quando una ventina di soccorritori era al lavoro nelle gallerie. Poco più di 24 ore fa, le autorità hanno confermato la decisione di sospendere le ricerche, per almeno una settimana. 66 corpi estratti, per gli altri 24 non c‘è più speranza. C‘è troppo metano nella miniera, inutile rischiare altre vite.