ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Governo Cameron, primi passi nella politica internazionale

Lettura in corso:

Governo Cameron, primi passi nella politica internazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Il neo-premier David Cameron ha ricevuto oggi, nella residenza di campagna appannaggio della sua carica, il presidente afgano Hamid Karzai.

Appena venerdi’, il neo-ministro degli esteri di Londra era stato accolto a Washington dall’omologa statunitense, Clinton: e l’Afghanistan è stato in cima all’agenda di quella visita.

La Gran Bretagna è il secondo paese della coalizione internazionale per numero di soldati mandati in aiuto del fragile esecutivo di Kabul: i militari di Sua Maestà sono 9.500, basati soprattutto al sud, nella turbolenta provincia di Helmand.

Ed è pesante il bilancio di sangue che la Gran Bretagna paga alla guerra contro i taleban: in totale sono morti 285 suoi soldati, 108 soltanto l’anno scorso.

E se l’amministrazione Brown era stata accusata di non equipaggiare adeguatamente il proprio contingente, il nuovo governo sembra ora intenzionato a cambiare rotta. Cameron ha espresso a Karzai l’impegno per la costruzione di un Afghanistan stabile e sicuro, alleato fedele dell’asse Washington-Londra.