ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Venerdì nero sulle borse europee

Lettura in corso:

Venerdì nero sulle borse europee

Dimensioni di testo Aa Aa

Crolla la borsa di Madrid. L’indice azionario ha perso il 6,64 per cento. E le altre borse seguono a ruota con pesanti perdite, Milano -5.26 , parigi -4.59%, Londra – 3.14. Un calo così non si vedeva dal marzo del 2009. La fortisisma ondata di vendite ha colpito soprattutto le banche. Male anche Exor e Fiat, mentre l’unico titolo a tenere tra i principali del listino è Autogrill.

Il nostro collega spagnolo Costantino de Miguel dice che alla borsa di Madrid è stato un massacro, dovuto a un circolo vizioso: il governo alza le tasse e taglia i salari pubblici, quindi l’economia si contrarrà, e lo Stato raccoglierà meno tasse, pagare il debito sarà ancora più difficile. I danni collaterali si vedono sull’euro, che è sceso ai livelli della bancarotta di Lehman Brothers nel novembre 2008.

L’euro è sceso sotto la soglia di 1,24 dollari, e alcuni analisti vedono segnali di deflazione in Spagna. Invece l’oro balza in alto verso un nuovo record.