ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Haiti, in piazza contro Préval

Lettura in corso:

Haiti, in piazza contro Préval

Dimensioni di testo Aa Aa

Contro il presidente René Préval, un migliaio di haitiani sono scesi in strada, a Port-au-Prince. E’ stata la prima grande manifestazione di protesta dopo il terremoto di gennaio che ha ucciso 300 mila persone. I dimostranti lamentano le terribili condizioni di vita dei sopravvissuti al sisma e chiedono le dimissioni del Capo dello Stato.

“E’ una dimostrazione pacifica – dice una manifestante -. Non ci fermermo. Continueremo a protestare finché possiamo. Vogliamo denunciare quello che Préval ci sta facendo”.

“Il governo è criminale – dice un haitiano -. Préval è il più grande criminale del mondo”.

Il presidente ha appena fatto approvare dal Parlamento una norma che prolunga di 3 mesi il suo mandato, fino a maggio 2011, nel caso in cui le elezioni presidenziali di autunno debbano essere rinviate per motivi di sicurezza.

Durante la manifestazione è stato contestato anche il metodo di distribuzione degli aiuti internazionali da 7 miliardi e mezzo di euro in 10 anni, affidato a una commissione mista Haiti-Stati Uniti.