ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Filippine alle urne per le presidenziali

Lettura in corso:

Filippine alle urne per le presidenziali

Dimensioni di testo Aa Aa

Le violenze della vigilia e l’incertezza per il voto digitale nelle Filippine non spostano i riflettori dai candidati alla presidenza. Cinquantamila elettori sono chiamati per scegliere il successore di Gloria Arroyo, ma anche deputati, senatori, governatori delle province e 17mila rappresentanti locali. Lo scrutinio avverrà attraverso un sistema di spoglio digitale sperimentale. La Arroyo punta alla Presidenza della Camera bassa del Parlamento e, secondo gli avversari, alla riforma che le consentirebbe di diventare primo ministro.

Lotta alla corruzione e alla povertà sono i temi su cui si sono sfidati i candidati alla presidenza.
Il favorito è Benigno Aquino, 50 anni, figlio del leader dell’opposizione assassinato nel 1983. I sondaggi lo danno intorno al 42% delle preferenze.

Principale avversario è l’ex presidente Joseph Estrada, rovesciato nel 2001, condannato per corruzione e graziato nel 2007. Secondo i pronostici sarebbe al 20% dei consensi, a solo un punto di vantaggio dall’imprenditore e senatore Manuel Villar.