ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente: via ufficiale ai negoziati indiretti

Lettura in corso:

Medio Oriente: via ufficiale ai negoziati indiretti

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Autorità Nazionale Palestinese ufficializza la ripresa dei negoziati indiretti, ma Israele replica con scetticismo.

Il botta e risposta a distanza, dopo l’apertura annunciata dall’OLP e il terzo incontro in due giorni, del mediatore statunitense George Mitchell con il leader palestinese Mahmud Abbas.
“Posso annunciare – ha detto il negoziatore palestinese Saebv Erekat – che i negoziati indiretti sono ufficialmente iniziati. E speriamo, come ha detto Abbas, che non venga risparmiato alcuno sforzo per offrire al presidente Barack Obama e a George Mitchell tutte le opportunità che meritano, per portare a conclusione con successo i loro sforzi di mediazione”.

Possibilista ma venata di scetticismo la replica israeliana. In Consiglio dei Ministri, il premier Netanyahu ha aperto al dialogo, ma sollecitato più immediati confronti: “I negoziati indiretti – il suo auspicio – devono presto portare a negoziati diretti. La pace non può essere raggiunta a distanza o con un telecomando. Noi siamo inoltre i vicini dei palestinesi e loro sono i nostri vicini”.
Prospettiva che la stessa ANP si è detta pronta ad accogliere, a condizione dello stop agli insiediamenti israeliani a Gerusalemme Est.

Un ostacolo che da mesi impedisce il rilancio del processo di pace, arenato dall’attacco israeliano a Gaza alla fine del 2008.