ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il vulcano islandese manda ancora in tilt gli aeroporti europei

Lettura in corso:

Il vulcano islandese manda ancora in tilt gli aeroporti europei

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli aeroporti italiani hanno riaperto. L’operatività è ripresa alle 14 ora locale, dopo 8 ore di stop decise dall’Enac a causa della nube di cenere proveniente dal vulcano islandese. A Milano Malpensa sono stati circa 200 i voli cancellati o riprogrammati. Decine quelli annullati negli altri scali della penisola.

La situazione ora resta difficile in Germania e in Austria. Chiusi gli aeroporti di Monaco di Baviera, Stoccarda, Memmingen e Augusta. Una trentina i voli cancellati nello scalo internazionale di Francoforte. Stessa situazione negli aeroporti austriaci di Innsbruck, Salisburgo e Linz.

Secondo le ultime informazioni gran parte di questo spazio aereo non verrà riaperto prima di lunedì mattina con conseguenze in tutta Europa.

Pesanti disagi anche da e per il Portogallo dove soltanto domenica mattina sono stati soppressi più di 200 voli. L’autorità aeroportuale locale ha fatto sapere che l’attività dello scalo di Porto riprenderà lunedì a partire dalle 6. Più difficili le previsioni per Lisbona.

Hanno già riaperto invece tre dei quattro aeroporti nel nord ovest della Spagna che ancora non erano tornati operativi. Al momento gli unici problemi si registrano a Salamanca.