ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, ancora violenze di piazza contro l'austerity

Lettura in corso:

Grecia, ancora violenze di piazza contro l'austerity

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora scontri tra manifestanti e polizia per le strade di Atene, all’indomani della guerriglia urbana che ha sconvolto la città e portato alla morte di tre persone nell’attacco di una banca a colpi di molotov.

Alcune centinaia di giovani hanno lanciato bottiglie e pietre contro le forze dell’ordine. Gli agenti hanno caricato disperdendoli e procedendo ad alcuni arresti.

Le violenze si sono verificate alla fine della manifestazione pacifica che nel pomeriggio aveva radunato migliaia di greci davanti al Parlamento. Una protesta contro le misure di austerità’ proprio mentre l’assemblea le approvava con 172 voti a favore e 121 contrari.

Un piano da trenta miliardi di euro che prevede tagli agli stipendi, ai posti di lavoro, alle pensioni e un pesante aumento delle tasse sui consumi.

Via obbligata per evitare la bancarotta e ottenere i prestiti internazionali, il severo risanamento triennale varato da Papandreu è stato trasformato definitivamente in legge con due votazioni. La maggioranza che aveva i numeri per approvare da sola il piano ha comunque espulso i deputati che hanno votato contro. E così ha fatto anche l’opposizione.

La Grecia intanto piange le vittime della violenza di ieri, deponendo fiori davanti alla sede della banca incendiata.

La settimana prossima, altro sciopero generale, il quarto contro l’austerity.