ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Catastrofe Golfo del Messico: chi perde e chi guadagna

Lettura in corso:

Catastrofe Golfo del Messico: chi perde e chi guadagna

Dimensioni di testo Aa Aa

Costi e benefici: il prezzo delle tragedie ambientali per alcune categorie potrebbe trasformarsi in una fonte di guadagno. Nel Golfo del Messico la compagnia petrolifera Bp ha garantito che si accollerà gli oneri della ripulitura, ma resta un duro colpo per la filiera di aziende legate alla piattaforma.
 
Kevin Saville – caporedattore Americas Energy: “L’ultima cosa che vogliono vedere sono le immagini in tv di tartarughe marine e uccelli pieni di petrolio e gente intenta a pulire le splendide spiagge del golfo”.
 
Le quotazioni in borsa di Bp sono precipitate.
La fuoriuscita di migliaia di barili di greggio, rappresenta un dramma per chi nella zona vive di pesca e di turismo. 
Ma esiste l’altra faccia della medaglia.
 
Kevin Saville – caporedattore Americas Energy: “Chiunque sia coinvolto nella realizzazione di processi e sistemi di sicurezza sicuramente ne trarrà benefici”.
 
Dalla catastrofe hanno guadagnato le aziende specializzate nella ripulitura dei mari, nella costruzione di pozzi e di strutture per il recupero del petrolio. L’episodio, inoltre, ha riportato l’attenzione sui vantaggi legati all’energia alternativa.