ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: sciopero generale contro piano di austerità

Lettura in corso:

Grecia: sciopero generale contro piano di austerità

Dimensioni di testo Aa Aa

La Grecia è paralizzata. Più di 20 mila persone sono scese in piazza per protestare contro le misure messe a punto dal governo per far fronte alla crisi.

In cambio di 110 miliardi di euro in tre anni da Europa e Fondo monetario internazionale l’esecutivo di Papandreou ridurrà la spesa di 30 miliardi, tagliando salari e pensioni di dipendenti pubblici, aumentando l’Iva e le imposte su carburanti, alcolici, sigarette e beni di lusso ed estendendo la possibilità di licenziamento nel privato.

Chiusi ospedali, scuole, uffici pubblici ma anche negozi e banche. Fermi i mezzi di trasporto, i treni e le navi.

Il responsabile dei lavoratori del Pireo, il porto di Atene, spiega il perché dell’adesione allo sciopero: “Questo pacchetto non aiuterà i greci. Queste misure non eviteranno alla Grecia la bancarotta. Servono solo ad aiutare capitalisti e industriali ad accumulare maggiori profitti”.

Chiusi anche gli aeroporti greci. Il piano di austerity sarà votato domani in Parlamento e dovrebbe essere approvato senza problemi dal Pasok, il partito al governo che ha 160 seggi su 300.