ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Grecia di nuovo in piazza a protestare

Lettura in corso:

La Grecia di nuovo in piazza a protestare

Dimensioni di testo Aa Aa

Non sono in molti ma si fanno notare. Tre, quattromila persone sono scese in piazza in Grecia in una manifestazione di protesta contro il nuovo piano di austerity che il governo deve mettere in atto per aggiudicarsi gli aiuti europei. Qualche tafferuglio con la polizia, forse per il beneficio delle telecamere.

Ma da domani saranno molti di piû, assicurano i sindacati, che all’inizio dell’anno hanno portato in strada migliaia di persone. Divisi per associazione professionale, oggi è stata la volta di insegnanti, spazzini e pensionati. In arrivo anche un’ondata di scioperi. Il settore privato si unirà mercoledì ai funzionari che già incrociano le braccia.

Tra i più colpiti, i pensionati.

“Non possiamo vivere con 500 o 600 euro al mese, e ora ci tolgono anche questo. Come tirare avanti? Chi penserà ai nostri figli che sono disoccupati?”

Un centinaio di militanti del partito comunista greco hanno srotolato i loro striscioni fin sull’acropoli. Popoli dell’Europa, sollevatevi, diceva lo slogan marxista, mentre i turisti continuavano imperterriti la visita del sito. Quel Partenone che due parlamentari tedeschi avevano suggerito di mettere in vendita. Per far pesare il debito sulle spalle delle cariatidi, anzicchè su quelle dei cittadini.