ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I ministri dei trasporti Ue: "coordinarsi meglio per evitare un nuovo caos"

Lettura in corso:

I ministri dei trasporti Ue: "coordinarsi meglio per evitare un nuovo caos"

Dimensioni di testo Aa Aa

In una riunione a Bruxelles i ministri dei trasporti europei si sono messi d’accordo su una serie di misure sul traffico aereo.

Innanzitutto la creazione di una cellula di crisi per evitare, durante emergenze future, la chiusura dello spazio aereo senza concertazione tra gli Stati come è avvenuto il 14 aprile e per continuare sulla strada tracciata cinque giorni dopo quando si trovò un accordo per la creazione di tre zone.

Il commissario europeo ai trasporti vuole anche accelerare la messa a punto del cielo unico europeo: “E’ chiaro che nessun Stato può gestire una grande densità di traffico”, ha affermato Siim Kallas, “per cui semplificheremo questo compito attraverso il piano di cielo unico. Un enorme progetto che finalmente faciliterà la gestione del traffico aereo”.

Lanciata nel 1999 l’idea prevede il passaggio a un controllo unico dello spazio aereo europeo nel 2012.

I ministri hanno infine rinviato la decisione sugli aiuti alle compagnie aeree a un’analisi delle perdite subite a causa della nube di cenere vulcanica. La commissione ha ribadito che i passeggeri devono essere rimborsati anche in casi straordinari come questo.